Piramidi Extra…territoriali

Dal vuoto nelle piramidi alla piramide che ha lasciato un vuoto…
Le sepolture a forma piramidale furono in uso nel mondo romano come riflesso di quella moda egittizzante che raggiunse l'”impero” dopo il 31 a.C. Attualmente a Roma solo uno di questi sepolcri piramidali è sopravvissuto, quello di Caio Cestio.
Sino al 1499 un’altra piramide abbelliva Roma, la cosiddetta piramide Vaticana. Collocata nella zona della necropoli vaticana, a ridosso del circo di Nerone, era coeva alla piramide Cestia, ma più grande. Secondo la tradizione popolare San Pietro venne crocifisso a metà strada tra le due piramidi. I due sepolcri piramidali, la piramide Cestia e la piramide Vaticana, vennero anche associati per un altro motivo: Meta Remi (la piramide Cestia) e Meta Romuli (la piramide vaticana)erano considerate le sepolture dei due mitici gemelli Romolo e Remo. (Anche Francesco Petrarca indicò la Piramide Cestia come “sepolcro di Remo”). Nella foto martirio di Pietro nel Polittico Stefaneschi di Giotto.

.FB_IMG_1530043825152

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...