#Atene2016 Cariatide a chi??

Come le piramidi che vengon fotografate in modo da risultare in mezzo al deserto e non attaccate al quartiere di Giza, così anche le Cariatidi generalmente le immaginiamo verso l’esterno, “affacciate” sulla città. Il portico in realtà è rivolto verso sud, verso il Partenone. Il termine cariatidi che ora indica sculture femminili usate come colonne (‘telamoni’ le sculture maschili ), secondo Vetruvio, nel I libro del suo “De Architectura”, ‘karyatis’ significherebbe ‘donna di Karya’. Attualmente quelle esposte sull’acropoli sono copie, le originali, risalenti al V secolo a.C., si trovano al Museo dell’Acropoli, tranne una rimossa da Lord Elgin ed esposta al British Museum di Londra. Sembrerebbe che queste splendide sculture con bellissime acconciature dovessero reggere in una mano una coppa per le libagioni e nell’altra un lembo della veste. 14199556_10209083587901757_7472550680877767564_n.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...